Venerdì 15 Dicembre 2017
Accedi  \/ 

Accedi al tuo account


itenfrdeples

frecciaIndietro Torna alla home 

2013 04 19 Amministrazione Trasparente

Principio generale di trasparenza

La trasparenza amministrativa consiste, nella sua accezione più ampia, nell’assicurare la massima circolazione possibile delle     informazioni sia all’interno del sistema amministrativo, sia fra questo ultimo ed il mondo esterno. E’ evidente come questa legge apporti importanti modifiche nei rapporti tra le pubbliche amministrazioni e i diritti dei cittadini. Infatti non solo è previsto il diritto di prendere visione degli atti di un procedimento, ma anche che l’attività amministrativa deve ispirarsi al principio di trasparenza, inteso come accessibilità alla documentazione dell’amministrazione o ai riferimenti da quest’ultima utilizzati nell’assumere una determinata posizione. Ciò consente ai cittadini di veder garantiti i propri diritti nei confronti dell’amministrazione pubblica: hanno diritto ad una informazione qualificata, ad accedere ai documenti amministrativi e conoscere, nei limiti precisati dalla legge, lo stato dei procedimenti amministrativi che li riguardano, seguendo le fasi attraverso cui l’attività amministrativa si articola. In particolare, la pubblicazione dei dati in possesso delle pubbliche amministrazioni intende incentivare la partecipazione dei cittadini per i seguenti scopi:

  • assicurare la conoscenza dei servizi resi, le caratteristiche quantitative e qualitative, nonché le modalità di erogazione;
  • prevenire fenomeni corruttivi e promuovere l’integrità;
  • sottoporre al controllo diffuso ogni fase del ciclo di gestione della performance per consentirne il miglioramento.

       Approfondimenti: www.decretotrasparenza.it

La sezione "Amministrazione trasparente" è organizzata in sezioni e sotto-sezioni all'interno delle quali sono inseriti i documenti, le informazioni e i dati previsti dal Decreto legislativo - 14 marzo 2013 , n. 33.
La tabella interattiva dei contenuti minimi  pubblicato in Gazzetta Ufficiale.

 

             Elenco voci di “Amministrazione trasparente” non previste per la scuola

  • Canoni di locazione o affitto: L’istituto non opera locazioni e non paga affitti.
  • Enti di diritto privato controllati: Tale voce attualmente non è prevista nella scuola.
  • Enti pubblici vigilati:Tale voce attualmente non è prevista nella scuola.
  • Patrimonio immobiliare:L’istituto non è proprietario degli edifici in cui ha sede.
  • Rappresentazione grafica:La rappresentazione grafica relativa agli enti di diritto privato controllati, agli enti pubblici vigilati e alle società partecipate non è possibile poiché tali voci non sono previste nella scuola.
  • Rendiconti gruppi consiliari regionali/provinciali:Tali gruppi non sono presenti nella scuola.
  • Società partecipate:Tale voce attualmente non è prevista nella scuola.
 

clicca sull'immagine per l'applicazione
operazione trasparenza  vecchio archivio

operazione trasparenza  nuovo archivio
Responsabile della trasparenza:
Dirigente Scolastico
 bussola-reportSito conforme al D.Lgs 33/13

  • 1  verde  3  4  5  6  7  8  9  10